Condividi su:
Stampa articolo

COMUNICAZIONE SANATORIA REGISTRO CONI 2.0

26/02/2020

Il CONI è l'unico Organismo certificatore, delegato dallo Stato, per il riconoscimento delle finalità sportive dilettantistiche di Associazioni Sportive Dilettantistiche e Società Sportive Dilettantistiche; solo le ASD e SSD riconosciute tali possono fruire dei benefici fiscali.

La conferma del riconoscimento da parte del CONI avviene alla fine di ogni anno solare, con l'invio al Ministero dell'Economia e delle Finanze - Agenzia delle Entrate dell'elenco delle Associazioni/Società riconosciute ai fini sportivi.

Come più volte comunicato, il Regolamento di funzionamento del Registro CONI 2.0 aveva specificato come, oltre all’Affiliazione e al Tesseramento con l’Ente Sportivo, l’iscrizione nel suddetto Registro fosse subordinata al comprovato svolgimento di Attività Sportiva e Attività Didattica (attività alle quali si aggiungeva il comprovato svolgimento di Attività Formativa, rilevante in caso di controllo fiscale – sul punto si veda la Circolare 18/E/2018 dell’Agenzia delle Entrate).

A far data dal 01/01/2018, con l'attivazione del Registro CONI 2.0, tutti i dati richiesti ai fini del riconoscimento da parte del CONI sono inseriti dal CSEN Provinciale nella sezione “Area Riservata” del Portale telematico di CSEN Nazionale e, successivamente, inviati al Registro CONI.

Tuttavia, rilevate le molteplici difficoltà di adeguamento da parte delle Associazioni e Società Sportive Dilettantistiche, il Consiglio Nazionale del CONI, con Delibera n. 1655 del 17/12/2019, ha disposto la sanatoria delle iscrizioni al Registro 2.0 in corso di validità al 31 dicembre 2019 che presentavano l’irregolarità dovuta al mancato caricamento di Attività Sportiva e Attività Didattica, nonché da anomalie riferite esclusivamente agli anni 2018 e 2019, dei codici 450, 470, 490, 500.

In altre parole, la Delibera n. 1655 del 17/12/2019, ha sanato le iscrizioni al Registro CONI 2.0 delle Associazioni/Società Sportive Dilettantistiche che al 31/12/2019 mancavano di uno o più dei seguenti elementi:

1.      attività sportive;

2.      attività didattiche;

3.      altre anomalie tecniche riconducibili agli anni 2018 e 2019 in relazione ai seguenti codici:

a.      “450” - l'organismo non ha inviato il Presidente del consiglio societario;

b.      “470” - l'organismo non ha inviato almeno un tesserato;

c.       “490” - nessuno degli organismi affilianti ha provveduto al caricamento dello statuto;

d.       “500” - il legale rappresentante della società non coincide con il Presidente.

Si fa presente che la sanatoria ha assunto carattere di eccezionalità e non sono programmati ulteriori interventi di questa natura.

Si consiglia a tutte le ASD/SSD iscritte al Registro CONI 2.0 di accedere alla propria “AREA RISERVATA” del suddetto Registro e scaricare/archiviare il Certificato di Iscrizione CONI per gli anni 2018, 2019 e 2020.

Dall’Area Riservata del Registro CONI dell’Associazione/Società Sportiva Dilettantistica è inoltre opportuno verificare:

a.      DOMANDA DI AFFILIAZIONE 2020, contenente la dichiarazione di possedere tutti i requisiti Statutari ex art. 90 Legge 289/2002 ed ex Delibera del Consiglio Nazionale CONI del 15/07/2004 N ° 1273 e inserita nel Registro;

b.      TESSERAMENTO degli Atleti per l'anno solare 2020; in particolare è opportuno verificare che tutti gli atleti per i quali è stata avanzata richiesta di tesseramento siano inseriti nel Registro. Eventuali errori nella digitazione del codice fiscale possono invalidare la procedura di tesseramento. Il tesseramento è requisito fondamentale per la permanenza nel Registro CONI 2.0 e la conseguente fruibilità delle agevolazioni fiscali;

c.       ATTIVITÀ SPORTIVA per l'anno solare 2020; in particolare è opportuno verificare la presenza nel Registro CONI 2.0 di eventi sportivi organizzati dal CSEN ai quali l’Associazione/Società Sportiva Dilettantistica ha preso parte. La comprovata Attività sportiva è requisito fondamentale per la permanenza nel Registro CONI 2.0 e la conseguente fruibilità delle agevolazioni fiscali;

d.      ATTIVITÀ DIDATTICA per l'anno solare 2020; in particolare è opportuno controllare periodicamente la presenza nel Registro CONI 2.0 di eventi didattici (corsi) organizzati dall’Associazione/Società Sportiva Dilettantistica previa autorizzazione del Comitato CSEN affiliante.

La comprovata Attività sportiva è requisito fondamentale per la permanenza nel Registro CONI 2.0 e la conseguente fruibilità delle agevolazioni fiscali;

e.       ATTIVITÀ FORMATIVA per l’anno 2020; come detto, l’attività formativa costituisce elemento di valutazione in caso di controllo fiscale.

Si consiglia di scaricare dall’Area Riservata del Registro CONI la documentazione di cui alle precedenti lettere a., b., c., d., e., riferita anche alle annualità 2018 e 2019.

L’accesso all’Area Riservata del Registro CONI è possibile, previo accreditamento sulla piattaforma, attraverso il link “Accesso per utenti accreditati”, inserendo codice fiscale dell'ASD/SSD e password ricevuta dal CONI. In caso di smarrimento, le credenziali di accesso possono essere recuperate cliccando sul link “Richiedi nuova password”.

Si ricorda che in caso di controlli, Agenzia delle Entrate e INPS potranno liberamente accedere alla vostra Area Riservata del Registro 2.0 per le opportune verifiche degli anni 2018 e 2019. Su richiesta l'accesso può essere autorizzato anche ad altri Organismi quali Finanza, SIAE, Ispettorato del Lavoro, ecc.

Così stando le cose, è particolarmente consigliato che i gestori di un’ASD/SSD controllino periodicamente sull’Area Riservata del Registro CONI 2.0 la correttezza/completezza dei dati riguardanti l’Associazione/Società di cui fanno parte.

                                                                                                                                                 Avv. Andrea D'Agata

                                                                                                                                                 Avv. Paola Labrini