Condividi su:
Stampa articolo

COMMENTO SENTENZA - C.T.R. Lombardia, 15.10.2019, Sentenza n. 3978

05/03/2020

La verbalizzazione delle delibere degli organi sociali e le modalità di tenuta del libro soci non devono sottostare a particolari requisiti formali di legge.

Nel caso analizzato dalla Commissione Tributaria Regionale di Milano, l'Agenzia delle Entrate aveva ritenuto che il libro soci costituito da elenchi di nomi con i soli dati anagrafici e codice fiscale dei singoli soci senza l'indicazione di recapiti telefonici o telematici, della delibera di ammissione o di eventuali recessi/esclusioni; la mancanza della firma dei soci nei relativi verbali di assemblea e l'assenza dell'allegazione delle deleghe dei soci assenti fossero elementi idonei ad indicare l’assenza di democraticità nell'esercizio della vita associativa,

La CTR di Milano, tuttavia, ha ritenuto non condivisibile la posizione dell’Agenzia delle Entrate rilevando che a) qualsiasi verbale societario è firmato dal Segretario e dal Presidente, la cui attestazione circa i soci presenti di persona o per delega costituisce prova sino a querela di falso; b) la scarsa partecipazione numerica e la convocazione magari verbale ai momenti assembleari non possono comportare alcun pregiudizio alla democraticità e alla trasparenza della gestione; c) La tenuta del Libro soci, infine, non è subordinata a particolari requisiti formali imposti dalla legge.

La Sentenza citata pare dunque affermare, da un lato, che la tenuta del Libro soci, dunque, non è soggetta a particolari requisiti di legge, dovendo tuttavia garantire una chiara e aggiornata rappresentazione del numero e delle generalità degli associati, dall’altro lato, che la redazione dei verbali di assemblea non debba obbligatoriamente riportare le firme dei soci presenti, essendo sufficiente la sottoscrizione del Presidente e Segretario.

Avv. Andrea D’Agata

                                                                                                                                                                 Avv. Paola Labrini